Trasloco gatto

Un trasloco prima o poi è un’esperienza che può capitare a ognuno di noi e, malgrado se ne parli come un’esperienza angosciante, se vissuta nel giusto modo può rivelarsi molto interessante per la nostra crescita, anche se faticosa.

Tra i problemi che possono preoccupare chi deve affrontare un trasloco c’è quello della presenza di un animale domestico che non sempre gradisce di cambiare il suo territorio e può subire un trauma dal cambiamento subito.

Come avviene per qualsiasi situazione nuova da affrontare documentarsi e cercare di imparare dall’esperienza di persone che hanno affrontato i nostri problemi può aiutarci a fare i passi giusti e a prepararsi nel modo migliore per evitare il più possibile problemi.Se non ce l’hai hai bisogno sicuramente di un trasportino per gatti, vi consiglio quello che utilizzo anche io, che puoi trovare qui

Una situazione particolare che forse stai vivendo è: devi traslocare dalla campagna alla città o da una casa con giardino ad un appartamento e temi che il tuo gatto, abituato agli spazi aperti possa soffrire molto il cambiamento o addirittura scappare.

Questo articolo si prefigge lo scopo di aiutarti ad essere pronto a vivere al meglio questa esperienza  senza troppi timori. I consigli vengono da persone che hanno affrontato questa situazione e da esperti rappresentati da una ditta di traslochi per animali.

Va detto che ogni gatto, così come ogni animale, ha un temperamento diverso; quindi, i consigli possono non valere per tutti, ma sicuramente rappresentano un ottimo punto di partenza per scovare strategie che aiutino il tuo gatto a superare brillantemente l’eventuale trauma.


Il gatto può essere felice in appartamento?

Questa domanda accomuna tutte le persone che si sono trovati a vivere l’esperienza di un trasloco dalla campagna ad un appartamento senza giardino. Quindi se anche tu te la stai facendo sappi che è un dubbio del tutto normale che prova che vuoi molto bene al tuo gatto e ti preoccupi per il suo benessere.

In effetti i gatti, nonostante i lunghi anni di addomesticamento, continuano ad essere felini con un istinto innato che li accomuna ai loro simili selvatici. Osservare il comportamento di un gatto in campagna fa comprendere quanto l’istinto di cacciatore sia presente in lui e questo è assolutamente evidente in gatti particolarmente attivi per i quali vivere in un appartamento può essere più difficile. Ma difficile non è certamente impossibile, richiede solamente impegno, pazienza e tanto amore da parte tua. 

Quindi la risposta alla domanda il mio gatto può essere felice anche in un appartamento è: sì. La chiave del successo sta nell’arricchire l’ambiente in cui il tuo micio si troverà ad abitare con oggetti che gli permettano di essere stimolato sia da un punto di vista fisico che mentale


Come aiutare il gatto ad essere più felice in casa?

La prima cosa che a volte dimentichiamo è che il nostro gattino ama le sue abitudini. Quindi per aiutarlo ad abituarsi dopo il trasloco è senz’altro importantissimo che tu cerchi di assicurare la sua routine quotidiana il più possibile simile a quella che era prima del trasloco. 

Ricorda anche che il tuo affetto può in parte compensare lo stress che sta provando nel cambiare il suo ambiente. Anche se il tuo gatto non sembra particolarmente interessato alle coccole, è molto sensibile alle tue attenzioni, anche se sembra non ricambiare.

Come creare stimoli per il tuo gatto nella tua nuova casa? 

  • Giochi: i gatti amano giocare soprattutto con i giocattoli interattivi che stimolano la loro innata curiosità e li tengano impegnati anche quando tu non sei lì con loro. Anche cose semplici come scatole di carta in cui nascondersi possono essere ottime idee.
  • Nascondi del cibo per lui come le crocchette all’interno di tubi o in strutture apposite più complesse per stimolare l’innato istinto di cacciatore.
  • Metti a sua disposizione un tiragraffi, ne esistono tantissimi in commercio e di forme diverse: quelle ad albero possono anche essere abbastanza alti e strutturati con passerelle e scivoli che gli consentono di muoversi all’interno e stimolare l’istinto di caccia.
  • Gioca con lui quando puoi. Utilizza giochi diversi da quelli che usa quando è solo, a volte basta pochissimo: un filo, un topino da lanciare in luoghi difficili da trovare, una palla fatta di carta possono essere idee vincenti per farlo divertire con te.
  • Se l’appartamento dispone di una terrazza o di un  balcone lascia che il tuo gatto possa accedervi ma solo dopo aver installato una rete di sicurezza appositamente progettate per evitare cadute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *