quanto dormono i cani

I cani sono animali che amano riposare in qualsiasi occasione. Sia che si trovino comodi sul divano o sdraiati sull’erba in una calda giornata di sole, ogni occasione è buona per schiacciare un pisolino.

Ciò che appare evidente è che il sonno dei cani sia fondamentalmente diverso da quello nostro umano, anche se in realtà il sonno dei cani condivide con il nostro diversi tratti.

Oggi cercheremo di comprendere quanto dormono i cani, quante ore di solito trascorrano a riposare e a conoscere le caratteristiche essenziali del sonno dei nostri fedeli compagni.


Quante ore dorme un cane?

I cani in età adulta dormono solitamente circa dalle 8 alle 13,5 ore al giorno, come dimostrano numerosi studi a riguardo.

La media è dunque di 10,8 ore al giorno che, confrontato col sonno di un essere umano, è decisamente superiore, poiché noi umani dormiamo in media tra le 7 e le 9 ore al giorno.

Allo stesso tempo occorre dire che ci sono animali che dormono molto di più, come ad esempio gli armadilli e i koala.

Ci sono però anche animali che dormono in realtà pochissimo, come la giraffa a cui bastano 1,9 ore al giorno o l’elefante che si accontenta di 2,9 ore al giorno.

Proprio come l’uomo però, le esigenze di sonno di un cane si evolvono nel corso della sua vita, variando la durata e l’intensità del sonno in base alla fase della vita che attraversa.


Quanto dormono i cuccioli di cane?

Quando i cani sono ancora cuccioli, necessitano di dormire di più, un po’ come succede con i neonati.

Un cuccioli di cane di 16 mesi dorme in media dalle 11 alle 14 ore al giorno, mentre un cucciolo ancora più piccolo può tranquillamente arrivare alle 18 ore al giorno di sonno.

All’età di circa 1 anno, i cuccioli prendono le medesime abitudini di un cane adulto, avendo la necessità di un numero inferiore di ore di sonno e iniziando a dormire di più durante la notte.


Quali sono differenze nel ciclo del sonno dei cani e quelle degli uomini?

Nonostante le numerose ore di sonno che trascorrono nel corso della giornata, il ciclo di sonno di un cane è differente rispetto a quello di un umano.

Tanti cani dormono anche solo per 45 minuti di fila alla volta, durante i quali conclude circa 2 cicli di sonno.

quanto dormono i cani

Il ciclo di sonno di un umano dura invece molto di più, circa dai 70 ai 120 minuti.

La lunghezza del ciclo di sonno aumenta durante la notte, così come il tempo che viene trascorso in fase REM

In un ciclo di sonno notturno, l’uomo può trascorrere circa il 25% del tempo in fase REM e passa più volte dalla fase REM a quella non-REM. Durante la fase REM si svolgono i sogni.

I cani invece passano in fase REM sole due volte, trascorrendovi circa 6 minuti.

I cani inoltre trascorrono dormendo più fasi durante il giorno, ovvero si addormentano più volte nel corso della giornata, mentre l’uomo ha di solito un’unica fase di sonno, dormendo di notte dalle 7 alle 9 ore consecutive.

L’uomo trascorre quasi tutta la sua giornata in maniera vigile, mentre i cani trascorrono almeno 5 ore della giornata dormendo.

Il cane dorme quindi un totale di circa 14 ore nelle 24 ore di una giornata e questa fase di sonno è importante per la sua salute fisica e psicologica, poiché un cane che ha dormito bene, tende ad essere più felice e simpatico.


Cosa accomuna il sonno di un cane e quello di un uomo?

Il sonno di un cane è un tratto essenziale per la salute dell’animale, proprio come accade con gli uomini. Un cane che soffre di disturbi del sonno tende ad essere più aggressivo, stressato e ansioso.

Il cervello di un cane funziona poi in modo simile a quello di un uomo: durante la fase REM il cervello elabora tutto ciò che si è imparato durante la giornata, imprimendo i ricordi nella memoria.

Un cane che ha trascorso la giornata in addestramento, ad esempio, tende ad assimilare tutti i comandi che ha ricevuto durante il giorno nella fase REM e cambia anche la quantità di tempo che trascorre in quella fase.

Insomma dopo un buon sonno ristoratore, il cane apprende meglio tutti i comandi che ha imparato durante il giorno.

Allo stesso modo, un cane attivo che svolge un minimo di esercizio fisico, sembra avere una qualità del sonno più elevata, proprio come accade agli umani.

Inoltre i cani tendono ad essere più attivi durante il giorno e più sonnolenti durante la notte, proprio come succede con gli uomini.


I cani soffrono di disturbi del sonno?

Tuttavia anche i cani possono soffrire di disturbi del sonno. Esistono cani narcolettici, capaci di addormentarsi anche davanti ad una ciotola piena di cibo, come cani che trascorrono gran parte della loro giornata dormendo.

Capita spesso tra i Labrador, i Pincher e i Doberman.

quanto dormono i cani

Ci sono infine cani, come i bulldog, che soffrono spesso di apnee notturne, a causa della forma del loro cranio, avendo le vie respiratorie molto strette, che causa l’ostruzione delle vie respiratorie durante il sonno.

Le apnee notturne si manifestano sotto forma di russate intense o respirazione irregolare, che causano il risveglio dell’animale.


Cosa racconta il sonno di un cane dell’animale?

I fattori che incidono sulla qualità del sonno di un cane sono numerosi e tra questi vi sono: la razza, l’età, la quantità di attività e la dieta per esempio.

Un lato curioso è anche il fatto che il cane tende a preferire dormire all’interno della sua casa. Pare infatti che i cani che dormono in casa abbiano un sonno più rigenerante e lungo. E’ probabilmente dovuto al fatto che il cane in casa si sente al sicuro e si lascia andare maggiormente.

Quando dormono fuori casa invece, il ciclo del sonno pare essere più breve e il cane si può svegliare con maggiore semplicità, proprio per il fatto che l’animale si sente ancora pronto a dover reagire qualora accadesse qualcosa.

Si stima che un cane che dorme in casa trascorra l’80% del tempo addormentato, rispetto ad un cane che dorme fuori casa che ne trascorre solo il 60% circa.

Anche la posizione assunta dal cane durante il sonno può dirci qualcosa della sua personalità. I cani più ansiosi dormono in posizioni che gli permettono di scattare subito in piedi se necessario.

In generale però ben l’84% dei cani preferisce dormire disteso su un fianco, raggomitolati o sulla schiena. C’è poi il 3,7% dei cani che dorme con in bocca il suo giocattolo preferito.


Occorre pianificare il sonno di un cane?

Per quanto il sonno di un cane sia difficilmente pianificabile, è possibile cercare di dare degli orari all’animale, di modo che si cerchi di allineare il proprio sonno col suo.

Le cucce o le gabbie sono in questo caso molto importanti, poiché invitando il cane ad utilizzarle, si ricorda all’animale che arrivato il momento di dormire.

Almeno la metà dei cani adulti possiede una cuccia dove dormire, ma esistono cani che amano dormire anche solo sul pavimento o nel letto del padrone.


E’ bene che il cane dorma a letto col padrone?

Un cane che ama dormire nel letto del padrone è del tutto normale. Il cane tende infatti a seguire il suo istinto e a stare vicino in ogni occasione agli altri membri del suo branco.

Farlo dormire insieme a noi può però ovviamente avere ripercussioni in termini di:

  • Igiene: specie se il cane trascorre molto tempo fuori casa;
  • Qualità del sonno: il cane ha un ciclo del sonno diverso da noi e questo potrebbe incidere sulla qualità del nostro sonno;
  • Gerarchia: alcuni sostengono che il cane che dorme nel letto fatichi alla lunga a riconoscere la gerarchia del padrone (ma in questo non mi trova d’accordo).
quanto dormono i cani

Tuttavia pare che dormire col proprio cane abbia anche importanti risvolti positivi come:

  • E’ un antidepressivo:
  • E’ antistress.

Il tuo cane dorme troppo o troppo poco?

I cani sono animali molto sensibili, che possono necessitare di tempo ad abituarsi a nuove abitudini che si vengono ad instaurare nella loro vita. Un esempio sono ad esempio il cambio di orari di lavoro del padrone o un trasferimento.

Ovviamente però, add eccezione si simili situazioni transitorie, i cambiamenti forti della routine di sonno di un cane potrebbero anche rappresentare un problema più serio, per il quale occorre richiedere l’aiuto di un veterinario.

Il sonno prolungato e la letargia ad esempio, sono veri e propri segni di malattia, specie se accompagnati da episodi di diarrea, naso che cola o difficoltà di respirazione.

Allo stesso modo, un cane che dorme troppo poco, potrebbe avere dei problemi di salute e il suo sonno disturbato potrebbe essere il sintomo di una malattia.

Nel caso notiate simili cambiamenti che si protraggono per più giorni, è necessario l’intervento di un veterinario.


Come aiutare un cane a dormire meglio?

Un cane necessita di routine stabili e deve sapere (più o meno) a che ora si mangia, quando si esce e quando invece è il momento di giocare.

L’esercizio fisico regolare è il primo fattore che aiuta un cane ad avere un bel sonno riposante, poiché il cane si stanca e la stanchezza richiede riposo.

Prima di andare a letto sarebbe inoltre opportuno che il cane facesse gli ultimi bisogni della giornata, dunque è un’ottima abitudine, quella di fare l’ultima passeggiata prima di infilarsi in cuccia.

Occorre poi dare sempre al cane un luogo tutto suo dove dormire, che il cane interpreti come la sua tana, poiché anche questo influisce molto sulla sua qualità del sonno.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *