perché i gatti muovono la coda

È abbastanza comune conoscere molto bene lo scodinzolio dei cani, che in questo modo solitamente esprimono la loro felicità.

Meno interesse suscitano invece di solito i movimenti della coda di un gatto, anche se sono poi in tanti a chiedersi perché i gatti muovono la coda.

Ebbene sì, perché anche il gatto effettivamente scodinzola spesso, anche se le ragioni che spingono un gatto a muovere la coda sono diverse da quelle di un cane e anche più complesse.

Esistono infatti tutta una serie di motivazioni che portano il gatto ad agitare la coda in diverse direzioni e solitamente lo fanno quando si sentono in un determinato modo.

Cosa significa dunque quando un gatto scodinzola?

Scommetto che se sei già il proprietario di un gatto, avrai sicuramente almeno un’idea di quale possa essere il motivo che spinge il tuo gatto a scodinzolare, tuttavia le ragioni possono essere variegate e in questa guida ne abbiamo raccolte 6 diverse, che andremo ad analizzare nelle righe che seguono alla ricerca dei motivi più profondi per cui i gatti muovono la coda.Puoi approfondire con questo libro fantastico sulla psicologia felina

Per quale motivo i gatti muovono la coda?

Di seguito abbiamo dunque raccolto 6 diverse ragioni che spingono i gatti a scodinzolare. Vediamole insieme ad una ad una nelle righe che seguono.

#1 I gatti muovono la coda quando si sentono sicuri

Una delle ragioni che spingono un gatto a scodinzolare, spesso portando la coda verso l’alto e muovendola a destra e sinistra, è il suo sentirsi sicuro.

Se il tuo micio gira per casa muovendo la coda da una parte all’altra, significa infatti che ha guadagnato molta sicurezza e si sente tranquillo e sereno.

Quando il gatto assume questo sentimento si sentirà propenso all’interazione sociale e magari apprezzerà particolarmente le coccole.

Si tratta quindi di un sentimento positivo, che spesso sfocia nella felicità e nella serenità d’animo, che indica quindi che il clima in casa è positivo e che il gatto si sente molto bene.

#2 I gatti muovono la cosa quando hanno paura

La seconda ragione che spinge il gatto ad agitare la coda è però negativa, in quanto la coda dell’animale potrebbe muoversi a causa della paura o dello spavento che il gatto sta provando in quel momento.

Di solito il sentimento della paura è riconoscibile dalla bassa posizione che la coda assume e in base alla sua esatta posizione è possibile anche determinare quanto il gatto sia effettivamente spaventato.

La coda infilata tra le gambe ad esempio indica che il gatto è estremamente spaventato ed è meglio mantenere le distanze, dando all’animale qualche minuto per calmarsi.

Se la coda invece è solo bassa, significa che il gatto ha paura, ma che questa non ha ancora raggiunto il massimo, dunque in questi casi è possibile avvicinarsi all’animale, provando a tranquillizzarlo.

perché i gatti muovono la coda

Se la coda dovesse sollevarsi verso l’alto, le orecchie si dovessero spingere all’indietro e la sua schiena arcuarsi, significa invece che il gatto è in posizione difensiva e pronto a sferrare un attacco per rispondere alla fonte del pericolo.

Anche in questo caso, meglio mantenere le distanze e dare all’animale il tempo di calmarsi.

#3 I gatti muovono la coda quando sono infastiditi

Quando il gatto tende a scodinzolare mentre è sdraiato o muove la coda con scatti energici, potrebbe invece significare che il gatto in quel momento stia provando fastidio.

Il mio Tigro lo faceva spesso quando decidemmo di provare ad inserire in casa la gattina Bianca. Tra i due però non correva buon sangue e Tigro non ha mai accettato il suo ingresso in casa. Il gatto era sempre in tensione e agitava la coda in maniera quasi ossessiva durante il giorno, proprio per il fastidio provato nei confronti di Bianca.

Quando la crisi ha raggiunto l’apice, il micio aveva sangue nelle urine e nelle feci, dunque Bianca dovette lasciarci e Tigro tornò immediatamente il gatto di sempre.

I motivi che provocano fastidio al gatto possono essere tanti, ma tra i più frequenti c’è sicuramente l’invasione molesta del suo territorio o il semplice fatto che ha bisogno di stare un poco tranquillo senza essere disturbato.

Quando notiamo la coda che si agita in questa maniera è dunque sempre meglio lasciare al gatto il suo spazio senza opprimerlo, lasciandogli il tempo di tranquillizzarsi. Vedrete che dopo poco tempo tornerà il solito gatto socievole.

#4 I gatti muovono la coda quando sono eccitati

Altro motivo che spinge i gatti a muovere la coda è la loro eccitazione. In questo casi la coda tende ad essere innalzata verso l’alto e a muoversi con movimenti dall’alto verso il basso.

Capita spesso quando si rientra a casa da lavoro e indica semplicemente che il gatto è felice di vederti dopo la tua assenza.

Nei casi peggiori, la coda in questa posizione potrebbe anche significare che il gatto sta provando a marcare il territorio, in questo caso dunque il segnale non sarebbe certo positivo.

#5 I gatti muovono la coda quando si sentono protetti

Talvolta capita che il gatto si metta a scodinzolare, proprio nel momento in cui ti metti li a coccolarlo e mentre fa le fusa.

Ciò significa che il gatto si sente protetto e al sicuro ed è questo il motivo per cui agita la coda.

Tradotto significa ovviamente che il gatto sta apprezzando le coccole e che potrete continuare tranquillamente a coccolarlo senza timore. Tanto saprete bene che quando ne avrà avuto abbastanza, sarà lui a comunicarvi di smettere.

Questa poi è la medesima motivazione che spinge i gatti a scodinzolare mentre dormono, è proprio la sensazione di sentirsi sicuri e protetti.

#6 I gatti muovono la coda mentre cacciano

Un’ultima motivazione (questa volta più semplice) del perché i gatti muovono la coda è semplicemente il fatto che il gatto in quel momento è a caccia.

Se la coda si muove avanti e indietro in maniera quasi ipnotica, è possibile che il gatto stia tendendo un agguato e che presto si scaglierà veloce contro la preda, sia essa un animale in natura o un semplice giocattolo in casa.

Si tratta di un atteggiamento comune quando i gatti giocano con i loro giochini o con i peluche per casa.

Perché i gatti scodinzolano mentre dormono?

Un discorso diverso meritano i gatti che muovono la coda mentre dormono. Capita infatti che i gatti inizino a scodinzolare mentre sono in tranquillità, sdraiati a sonnecchiare.

Il motivo è molto semplice. L’agitare della coda in queste situazioni significa esclusivamente che il gatto è felice e tranquillo, in quel momento si sente sicuro e protetto e la sua reazione istintiva è quella di muovere la coda in varie direzioni.

Conclusioni

Se sei arrivato a leggere la nostra guida sino a qui, significa che oramai dovrai avere un bel quadro in mente del perché i gatti muovono la coda.

Queste conoscenze ti saranno molto utile a interpretare correttamente il comportamento del tuo animale e riuscire ad instaurare con lui un rapporto ancora migliore.

La coda d’altronde è un organo di estrema importanza per i gatti che, oltre ad aiutarli nei movimenti e nell’equilibrio, è anche uno dei modi principali che gli consentono di esprimere le proprie sensazioni all’esterno.

Essere capaci di comprendere cosa un gatto voglia dirci con i movimenti della sua coda assume dunque particolare importanza per riuscire a rapportarci a lui sempre nella maniera corretta e instaurare in questo modo un legame sempre più speciale.

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *