perché ai gatti piacciono le scatole

E’ noto a tutti che i gatti, nonché i felini in generale, tendono a buttarsi a capofitto in ogni pertugio disponibile, ma quando vedono scatole di cartone proprio non ragionano più! Le adorano!

Sapeste quali gesti è in grado di fare Tigro, il mio micio tigrato, dopo ogni consegna Amazon! E’ una cosa più forte di lui, inizia a gettarsi all’interno della scatola, a prenderla a morsi e ridurla in brandelli e va avanti per almeno mezzora.

Ma da cosa dipende questa attrazione fatale? Perché ai gatti piacciono le scatole così tanto?

Se vi siete mai posti questa domanda sappiate che è stato effettuato pure uno studio della importante Università di Utrecht in Olanda, che potete consultare qui in inglese.


Lo studio: gatti e scatole

E’ abbastanza bizzarro che un’università si sia occupata di un tema simile, ma lo studio ha avuto enorme risonanza sul web.

E’ stato condotto all’interno di un gattile dove risiedevano circa una ventina di gatti e indovinate a quale conclusione si è giunti al termine di questa analisi?

Nel loro studio i ricercatori si sono posti come obiettivo quello di cercare di comprendere se le scatole potessero aiutare i gatti ad alleviare lo stress, vissuto all’interno del rifugio.

perché ai gatti piacciono le scatole

Hanno dunque di mettere a disposizione ad un gruppo di gatti alcune scatole per un determinato periodo di tempo, mentre un secondo gruppo è rimasto privo di accesso alle scatole.

Ogni gatto del primo gruppo ha ottenuto almeno una scatola e dopo alcuni giorni è emerso che i gatti esposti alle scatole avessero dimostrato una maggiore capacità di recupero fisico e adattarsi al loro ambiente, rispetto ai gatti che non erano stati messi in contatto con le scatole.

Ovviamente il motivo finale per cui i gatti adorano le scatole di cartone è sicuramente il raggiungimento di benessere, che viene spesso ricercato nelle modalità più stravaganti.

Quello che voglio dire è che i nostri amici felini, ricercano in tante forme di atteggiamento, un modo per scaricare lo stress e trovare pace e benessere, che in natura sarebbe più semplice da trovare, mentre nelle nostre case è più improbabile, quindi qualsiasi occasione gli si presenti davanti, diventa il momento perfetto per dare sfogo alla loro energia.

Ma vediamo nel dettaglio cosa succede al gatto che cerca di “rilassarsi” nelle scatole di cartone.


Le scatole come fonte di benessere per il gatto

Lo studio olandese ha proprio scoperto e appurato che il gatto, entrando nella scatole di cartone, ha un repentino calo del cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, molto conosciuto – ahimè – anche nell’uomo dei tempi moderni, sempre di corsa e con l’orologio al polso.

Ecco, anche i gatti di appartamento, non potendo sfogarsi all’aria aperta, hanno spesso un accumulo di cortisolo appunto, che può renderli nervosi, e quindi cercano un modo per abbassarne il livello.

Ma in natura che metodi avrebbero per abbassare il cortisolo, rilassarsi e sfogarsi?

Le attività da fare in natura, che i gatti che possono uscire all’aperto in un bel giardino o grande terrazzo (mi raccomando sempre in sicurezza!!!) possono intraprendere sono varie.

Ecco di seguito una piccola lista:

  1. arrampicarsi sugli alberi;
  2. correre dietro agli insetti e alle lucertole;
  3. osservare il mondo con concentrazione;
  4. annusare le piante e i fiori;
  5. rotolarsi nell’erba o nelle sterpaglie;
  6. cacciare qualche animaletto;
  7. marcare il territorio, lasciare messaggi per eventuali altri mici forestieri del loro passaggio;
  8. controllare il territorio;
  9. scoprire nuovi luoghi dove passare qualche ora o semplicemente osservare da lontano l’orizzonte.

Ho sentito spesso dire da qualche padrone di gatto che si sentono fortunati ad avere gatti dormiglioni, tranquilli, che non si alzano mai dal divano, perché sono rilassati e pacifici.

Ecco, la realtà è assai diversa.

Un gatto deve essere attivo, giocare, saltare e stare bene nel luogo in cui vive.

Il vero felino felice è il gatto che prova curiosità verso tutto ciò che si muove, verso lo sconosciuto, verso ogni possibile tana, verso ogni mensola o mobile da scalare.

Se un gatto passa la vita sedentario sdraiato sul divano, può spesso significare che è un po’ depresso e annoiato. Rassegnato ad una vita senza aspettative.

Ecco che qui rientra in gioco la famosa scatola di cartone. Può essere un valido gioco per svegliare i mici più tontoloni. La troveranno irresistibile.

Sempre secondo lo studio olandese, ma è una correlazione abbastanza ovvia, più scende il livello di cortisolo e di stress, minore sarà la possibilità di ammalarsi nel lungo periodo, in quanto il gatto stressato, così come accade agli uomini e a tutti gli altri animali, ha più probabilità di incorrere a infezioni e malattie metaboliche anche gravi.

Ma oltre all’obiettivo finale della ricerca del benessere e dell’abbassamento del cortisolo, perché i gatti non resistono alle scatole?


Ma quindi, perché i gatti amano le scatole?

I motivi per cui i gatti amano le scatole sono tanti. Vediamone insieme alcuni nell’elenco che segue:

  1. Essendo il nascondersi un vero e proprio bisogno del felino e una strategia per adattarsi al cambiamento ambientale, la scatola richiama questo atteggiamento istintivo, perché funge da tana;
  2. Nonostante il gatto si trovi protetto all’interno di casa, il suo istinto naturale lo spinge a ricercare luoghi dove sentirsi protetto e al sicuro, proprio come accade quando si rintana all’interno di una scatola. E’ poi lo stesso motivo che spinge il gatto ad inerpicarsi in verticale sopra i mobili o qualsiasi altro appiglio riesca a trovare in casa: è la ricerca di un luogo sicuro e lontano dai pericoli;
  3. Richiama un luogo buio ed isolato, protetto da rumori eccessivi ed eventuali situazioni spiacevoli o conflitti;
  4. Il cartone a contatto con il pelo del felino provoca calore e li fa sentire al calduccio. Come ben sapete, il gatto ama il caldo e non è raro che amino trovare posto vicino al cammino acceso o al termosifone;
  5. Richiama un luogo ben nascosto per osservare in silenzio le prede prima di sferrare l’attacco. Il gatto, per quanto addomesticato e coccolone possa essere diventato, rimane sempre un predatore e la caccia è un’attività in lui innata;
  6. Il gatto è inoltre un animale curioso e difficilmente riuscirà a resistere ad un luogo chiuso, senza provare a scoprire cosa si celi al suo interno.

Detto tutto ciò, da ora in poi, prima di buttare nel cartone lo scatolone dei vostri acquisti on line, lasciatelo disponibile per i vostri gatti per un po’ di tempo! Sarà molto utile per la loro salute e benessere ma anche molto interessante e divertente per voi da osservatori!


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *